Facciamo il punto della situazione…

Siete stati in vacanza?…

…spero di si, non importa che siate andati al mare, in montagna, in qualche città d’arte, o in un parco divertimenti, tanto lo scenario che avevate attorno era sempre lo stesso: persone che mangiano e ingurgitano quantità di cibo di pessima qualità, e altrettanti locali, negozi o bancarelle che lo vendono e lo rendono attraente.

Faccio a volte molta fatica a capire il connubio “vacanze – cibo”, perché mai un essere umano in vacanza deve continuamente “rimpinzarsi” di ogni alimento possibile, meglio se di pessima qualità, e ricco di zuccheri, sembra che solo così sia veramente vacanza!

Spero ci abbiate fatto caso, ma le persone, non solo assumono sempre più una forma “tondeggiante” ,e vi assicuro non è genetica (ultimi studi, asseriscono che la genetica influisce per un  4-5%), ma sono anche doloranti, goffi, con la testa tra le nuvole (avete presente l’effetto “zombi” del mattino), e pieni di acciacchi.

Se posso capire la generazione dei mie nonni e dei miei genitori, generazioni che avevano veramente provato la fame, e che quando è arrivato il benessere, hanno cercato di compensare quello che non avevano avuto per anni; mi risulta veramente difficile comprendere la mie e le future generazioni. Queste generazioni, comprese la mia, sono cresciute con molta più informazione rispetto alle precedenti, che alcune cose siano completamente da evitare e argomento assodato e confermato da innumerevoli studi e ricerche, ma nonostante questo, il paradosso è che siamo messi peggio delle generazioni passate.

Non solo si è quasi tutti in sovrappeso, o ancora peggio obesi, con tutte le conseguenze che questo comporta, ma siamo spenti, pieni di dolori, quasi sempre con infiammazioni portate da quello che ingeriamo, o da quello che non facciamo (le persone si muovono sempre meno).

Non sono un medico, ma per lavoro e per cause familiari, quello che ho citato sopra spesso l’ho vissuto in prima persona. Questo mi ha fatto ancora di più venire voglia di approfondire e ricercare, ho studiato in questa direzione per molti anni, per scoprire che quasi mai è come c’è la raccontano …. vi ricordate: mangiate di meno e muovetevi di più… dicevano, e qualcuno lo dice ancora adesso… di frasi come queste potrei citarne altre cento, ma il risultato difficilmente cambierebbe, se fossero state vere, oggi saremmo tutti “asciutti”, “in forma”, “sani” e “atletici”.

Capisco chi dice non c’è la faccio, siamo tutti drogati, della droga più potente che ci sia in commercio, che, paradossalmente e libera: lo zucchero! … Lo trovate nei posti più impensabili, anche in quegli alimenti che pensate siano “leggeri” e tanto “sani”.

Non sarebbe ora di prendere coraggio e cominciare a volere uscire da questa situazione?…..

Direi di si, ma dovete essere voi a volerlo per primi, informatevi, leggete, e poi cominciate ad applicare su di voi, i risultati non dovrebbero tardare ad arrivare, e così, chi vi vede cambiare, vi domanderà come ci siete riusciti, e magari comincerà anche lui/lei, e cosi via…. troppo ottimistico?…. perché no!

 

Se conosceste quello che accade dentro il vostro corpo quando assumete un determinato alimento o una combinazione di essi, difficilmente continuereste a farlo, ne sono sicuro…. qualche regola, eccola qui…..

  1. Mangiate molto, ma cibi sani…. nessuno dovrebbe essere a “dieta” o patire la fame, così come nessun cibo e particolarmente cattivo, ma alcuni cercate di limitarli solo a qualche serata particolare, magari con cadenza bimestrale.
  2. Limitate il più possibile gli zuccheri…. sono d’appertutto, e non fanno bene al nostro corpo, documentatevi!!!
  3. Non mangiate troppo proteine…. fanno bene si, ma se ne assumono comunque troppe, la quantità dovrebbe corrispondere al vostro palmo della mano (senza le dita :-))
  4. Non mischiate le proteine…. se mangiate carne, non mangiate pesce o uova, e viceversa.
  5. Limitate il latte e i suoi derivati….. non sono così eccezionali come vogliono farci credere, in quanto al latte, credo che chiunque stia leggendo lo “svezzamento” l’abbia finito da un pò.
  6. Preferite alimenti naturali e quelli confezionati…. se li hanno incartati, li hanno trattati, e predisposti per  farli durare nel tempo, e quindi non hanno nulla di “naturale”.
  7. Non seguite in assoluto nessun “dogma” o “credo”…. in questo momento storico, tutti dicono il contrario di tutto, pertanto informatevi, sperimentate, e provate su di voi cosa funziona e cosa no.
  8. Bevete tanta acqua…. e l’elemento che ci tiene in vita, abituatevi a berla in continuazione, poco importa se poi “dovrà uscire”…
  9. Muovetevi, camminate, state il meno fermi possibile…. il nostro corpo è fatto per muoversi, approfittate in ogni momento della giornata per fare delle pause e dedicarle al movimento, anche se solo per 10/15 minuti, se ne farete 4 in una giornata, avrete mosso il vostro corpo per 1 ora!
  10. Allenatevi ad alta intensità…… è il modo migliore per stimolare i nostri organi, anche solo per 3-5 giorni a settimana, cercate di respirate a fatica e fate in modo che i muscoli vi dolgano.

Non voglio di proposito addentrarmi in ognuna di queste semplici 10 regole, ci sarebbe da scrivere per pagine e pagine, vi citerei libri e studi che ampliano e discutono ognuno di questi punti.

Ma questo articolo ha come obbiettivo quello di sensibilizzarvi e farvi riflettere, in maniera tale che ognuno di voi, possa predisporsi ad approfondire e ricercare il modo migliore per stare “bene”!

Buona vita

Calle

By |2019-08-21T14:43:29+00:00Agosto 21st, 2019|Alimentazione, Fitness & Wellness, Out Line|